Casa in montagna: ristrutturare in modo sostenibile risparmiando energia grazie alla pompa di calore

Materiali e prodotti del settore edilizio pongono ormai, sempre più, l’attenzione al risparmio e alla sostenibilità. Anche Viessmann, azienda leader del settore riscaldamento e climatizzazione, si pone come obiettivo quello di riuscire a soddisfare i fabbisogni di oggi senza compromettere le risorse delle generazioni future.
Sviluppando tecnologie innovative e affidabili, come le pompe di calore Vitocal, Viessmann riesce a soddisfare le più varie esigenze abitative sempre con un occhio al risparmio energetico.
La pompa di calore è una tecnologia che si sta affermando sempre di più nel panorama italiano, per effetto di una progressiva elettrificazione, ma anche della normativa che impone nelle nuove costruzioni e nelle riqualificazioni importanti di soddisfare entro il 2020 la quota minima del 50% di energie rinnovabili sul totale dell’energia impiegata per il riscaldamento, l’acqua calda sanitaria e il raffrescamento estivo.

Pompa di calore: come funziona

La pompa di calore è un generatore in grado di prelevare l’energia gratuita presente naturalmente nell’aria (nel caso di pompe di calore aria-aria e aria-acqua), nell’acqua di falda (nei modelli acqua-acqua) o nel terreno (con i modelli geotermici).
In questo modo è possibile raggiungere un comfort elevato, ridurre al minimo i costi e dare una mano all’ambiente abbassando le emissioni inquinanti.

Facendo un confronto con un impianto di riscaldamento tradizionale, un impianto con pompe di calore azzera il consumo di combustibile fossile (gas metano, GPL o gasolio), a fronte di un utilizzo di energia elettrica, permettendo un risparmio nell’ordine del 30-60%.
Per una scelta ancora più sostenibile ed economicamente conveniente, è possibile collegare la pompa di calore all’impianto fotovoltaico e sfruttare l’energia autoprodotta dai pannelli solari;. In questo modo si riducono anche i costi per l’elettricità, oltre a quelli del gas.

Casa ristrutturata con soluzione personalizzata a Sampeyre

Tutte queste soluzioni sono state utilizzate in un intervento di ristrutturazione in un’abitazione a Sampeyre, in provincia di Cuneo, realizzando una soluzione personalizzata, in armonia con gli spazi a disposizione. Grazie alla scelta di prodotti innovativi ed ecosostenibili, si è riusciti a ridurre i costi legati al riscaldamento e alla produzione di acqua calda sanitaria fin quasi ad azzerarli, ottenendo un’abitazione a basso consumo energetico in classe A4.

La ristrutturazione

L’abitazione, nel piccolo borgo montano di Sampeyre, si sviluppa con volumi molto particolari a fianco di una chiesa, con una facciata in pietra sul lato esposto al sole e un “cappotto” sulla parte nord. Il lavoro è consistito nella ristrutturazione della parte a nord e nella riqualificazione del lato sud, la parte più antica, appoggiata a un edificio storico.

L’obiettivo principale dell’intervento era la riqualificazione energetica di tutta l’abitazione, da ottenere con tecnologie innovative da far dialogare con un contesto di architetture antiche.
Per abbattere il consumo, si è optato per una soluzione che abbinasse il riscaldamento a pavimento a un cappotto integrale della superficie esterna, inserita in un edificio in classe A. In aggiunta, è stata installata una pompa di calore Viessmann per soddisfare la quota minima di calore proveniente da fonte rinnovabile e sostenibile.

Gli interni e la pompa di calore ibrida

All’interno della casa, soluzioni più moderne, come i voltini in mattoni, si affiancano a vecchi muri in pietra e a elementi recuperati durante la ristrutturazione.
L’esigenza dei proprietari era quella di riscaldare e produrre acqua calda sanitaria in modo ecologico e a basso consumo energetico. Nel progetto si è scelto di installare una pompa di calore ibrida reversibile Vitocaldens 222-F di Viessmann, soluzione davvero compatta in grado di riscaldare, raffrescare casa e produrre acqua calda sanitaria. Il prodotto è composta da: pompa di calore
aria-acqua, caldaia a condensazione e accumulo da 130 litri. Per ottimizzare i consumi e aumentare il comfort di casa, il generatore è stato poi abbinato a un sistema di ventilazione meccanica controllata, un impianto a pavimento e un impianto solare.

Vitocaldens 222-F di Viessmann

L’intero impianto di climatizzazione è gestito dalla regolazione intelligente Hybrid Pro Control presente su Vitocaldens 222-F, in grado di attivare di volta in volta il generatore più efficiente in funzione della temperatura esterna, del fabbisogno dell’impianto e delle tariffe correnti di gas ed energia elettrica. Tenendo conto delle dimensioni e della posizione della casa (350 mq su 4 livelli a 1000 mt di altitudine), la soluzione adottata, oltre a permettere l’accesso alle detrazioni fiscali, ha consentito di ottenere delle spese annue indicativamente intorno ai 700/800 €, con un apporto della pompa di calore superiore al 30%.

© Riproduzione riservata