Tessuti in passerella: tutte le tendenze per i tessuti della casa

Motivi floreali per rispondere alla voglia di colore, romanticismo e movimento. Stampe che rilassano, arredano, che danno una sensazione di benessere. Scelte che abbandonano la tinta unita e le classiche righe e che si connettono alla moda. Che si tratti di stile Bohémien, Urban Jungle o Shabby Chic, il richiamo alle recenti tendenze per gli abiti è potente.

C’è un forte legame tra le proposte delle passerelle e le novità dei tessuti per i complementi di arredo – spiega Anna Marras, interior stylist di Milano -. Gucci, solo per fare un esempio, ha lavorato molto sul fiore negli ultimi anni. Gli stilisti e i brand più forti dettano le tendenze. Anche in casa.

I tessuti, precisa l’esperta, sono complementi di arredo, e vanno quindi a finire un intervento di ristrutturazione o rinnovo degli ambienti.

Non sono meno importanti del resto – chiarisce Marras -. Quando si disegna un progetto di interior design giocano un ruolo fondamentale, ma non si scelgono mai in prima battuta.

Si possono amare le linee anni Settanta, i fiori stilizzati o geometrici, i soggetti provenzali e o che si ispirano alle campagne inglesi, ma prima di lanciarsi nell’acquisto di un tessuto è importante analizzare lo stile della propria abitazione e le proprie esigenze.

Ogni casa ha il suo disegno, il suo colore e il suo tessuto. Rispecchia una sua anima e quella delle persone che ci vivono. La cifra stilistica deve rispondere a tutto questo.

Scion si ispira al design nordico, Morris propone una linea classica e molto british, Arlequin guarda alla Provenza, mentre Dedar strizza l’occhio alle passerelle più glamour. Oltre alle stampe, anche i colori la fanno da padrone con toni intensi, netti, a contrasto. Soluzioni con fantasie cariche, che come i capi d’abbigliamento pret à porter, se non capite e declinate in modo corretto, rischiano di essere adatte solo a situazioni abitative molto particolari. Ecco perché Marras suggerisce di lasciar passare un po’ di tempo tra l’uscita delle nuove collezioni e il loro uso negli ambienti di casa.

Siamo sempre tutti affascinati dalla novità e dalla bellezza e i nostri gusti sono influenzati. Nei tessuti, poi, ci sono delle innovazioni tecnologiche nell’uso dei filati che rendono le linee ancora più interessanti. Però è necessario abituare l’occhio alle nuove proposte prima di fare delle scelte.

Che si tratti di cuscini, coperte, tende o tovagliette da the, l’importante è fermarsi, osservare l’ambiente che si vuole rinnovare e capire quale tessuto è più adatto. Al di là delle mode.

Giovane e sofisticato

Scion è un brand britannico innovativo, punto di riferimento nel panorama del design d’interni. Propone una gamma di tessuti per tendaggi con collezioni dal design fresco, giovane, ma sofisticato. Come questa linea, invernale nei toni del senape e dei blu, ma primaverile per i fiori stilizzati.

www.scion.uk.com

Stile vittoriano

Fiori che riprendono le mode del periodo tardo vittoriano, ripensati in chiave moderna per adeguarsi alle scelte di arredo contemporanee. È l’idea del marchio Morris&Co che ripropone versioni autentiche di quei disegni in collezioni progettate per portare lo stile classico in qualsiasi tipo di arredamento.

www.william-morris.co.uk

Vibrazioni metalliche

I tessuti di Christian Fischbacher sono contemporanei e insieme tradizionali. Progettata a San Gallo, in Svizzera, la collezione include una varietà di tessuti di lusso, dai delicati trasparenti, alle opulenti sete e alle innovazioni tessili. Come il metallo, in minime percentuali, a dare lucentezza ai complementi di arredo.

www.fischbacher.com

Un prato a letto

Fiori, colori e freschezza sono alla base delle proposte per l’inverno dell’azienda Harlequin, nota per i prodotti fantasiosi e versatili. Per chi non vuole rinunciare alla primavera neanche a letto, il tessuto del copripiumone si tinge dei profumi dei prati e delle pennellate dei petali.

www.harlequin.uk.com

Colori del mare

Thibaut Inc. è stata fondata nel 1886 a Parigi, Francia. Annunciata come la “più grande società al mondo di carta da parati”, nel corso degli anni è diventata una casa di design di livello. La collezione invernale è proposta con fiori nei colori del mare ed è ispirata a riproduzioni storiche e cineserie.

www.thibautdesign.com

Ispirazione giapponese

Il tessuto d’arredo della linea Eriko, di Nya, è caratterizzato da un motivo grafico cucito sul lino puro per un effetto semi-trasparente fresco e lieve. L’aspetto minimalista, di ispirazione giapponese, è accentuato da due non-colori chiari e delicati e dalle applicazioni in carta.

www.nya.com

Futuro artigianale

Filati dai colori vivaci e intensi, abbinati a inserti oro e argento e lavorati in modo artigianale, dalla pittura a mano alle laminature metalliche. La nuova collezione di Dedar applica grafica futurista e forme geometriche a texture ricche. I colori ricordano i metalli e le pietre preziose.

www.dedar.com

Tessuti coordinati

Rami e foglie dai toni delicati e riposanti, per una casa che si ricorda del verde e del mite tepore primaverile anche quando fuori ci sono neve e freddo. Fondata nel 1860, Sanderson è famosa nel mondo per la sua qualità e il design nella produzione di tessuti coordinati che nascono a Londra e arricchiscono il vasto archivio, contenente più di 25.000 disegni.

www.sanderson-uk.com

© Riproduzione riservata